Attualità

L’indifferenza ci salverà?

L’ indifferenza   ci salverà ?
La buona volontà comunque emerge 2 dic 2019 inaugurazione anno accademico Università Dunarea  de jos 2019/2020 Si sceglie il teatro Garibaldi per dare un segno di avvicinamento a questa Città di Enna Alta che lamenta l’assenza di una facoltà nella parte storica.
Al teatro una platea di ragazzi nuovi camici bianchi speranza di una rinascita e riscatto per le nuove realtà universitarie accademiche   di Enna e i loro familiari presenti si chiedevano dov’è il Sindaco e l’amministrazione in carica
Diventa veramente difficile spiegare queste assenze se non giustificate con l’assoluta faziosità che emerge e che sicuramente non interessa più  nessuno se non agli addetti ai lavori .
Alla gente che opera che investe queste diatribe hanno veramente stancato.
Quando un comune chiede a beneficio della comunità Ennese tutta la collaborazion della struttura Universitaria Ennese celebrando un consiglio comunale per la presenza nel territorio centro Storico di una delle facoltà presenti, poi non coglie occasione per essere presente ed accogliere chi in questo territorio ci crede ed investe ragazzi e famiglie che fanno economia sul nostro territorio, la mancanza assoluta dell’Amministrazione  rimarca ancora di più quella forma di provincialismo e campanilismo che frenato il grande volano Università.
Sul progetto non siamo solo noi a crederci ma tante famiglie che investono per  il futuro dei loro ragazzi ma guarda caso ci crede anche l’istituzione Regione Sicilia
vedi la presenza dell’Avv. Razza ass. regionale alla sanità
L’On. Di Mauro Roberto vice pres vicario Ars .
Assessore alla Famiglia e alle politiche sociali Scavone dr Antonio
Il Professore Castorina
Il Professore Marcello Marchi
Accademici plurititolati
Della clinica Morgagni G.B  Catania.
La presenza della ASP di Enna direttore Dr Iudica e Dr Cassara’
La presenza dell’ On Colaianni .
Ancora una volta il Presidente prof dr Elio Cardinale ha dato un taglio scientifico umano del ruolo e della valenza dello scopo dell’università  ad Enna.
Tutto questo non ha riscontro nella visione dell’amministrazione in carica.
Ci chiediamo quale futuro può avere se non quello di ordinaria sopravvivenza se non si colgono i segnali essenziali che la pluralità e il coinvolgimento di tutti è il solo futuro possibile per Enna .
Stefania Marino
Consigliere Comunale Pd
Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Contenuto Protetto!
Close