Attualità

Inaugurazione della Pala dell’altare nel convento dei Cappucccini

Sarà restituita alla città , restaurata , il prossimo 12 settembre , ore 10:00, nel corso di una cerimonia di inaugurazione , la Pala dell’altare del XVII secolo, nella chiesa dei Cappuccini. La Confartigianato, con l’Associazione di promozione sociale Ancos, riconsegna, dunque , alla città la Pala dell’altare, lignea e pittorica, custodita nella Chiesa dei Cappuccini grazie alla raccolta del 5 per mille, con un finanziamento di 30 mila euro. L’opera del XVII secolo, raffigurante Santa Maria degli Angeli coi santi Francesco, Antonio, Chiara e Caterina, che si trova nella chiesa del cimitero, torna, dunque, a risplendere.
L’appuntamento, coordinato dal segretario provinciale di Confartigianato Imprese Enna, Angela Maccarrone, è alle ore 10: 00 del prossimo 12 settembre alla chiesa dei Cappuccini. Dopo il saluto del presidente provinciale della Confartigianato, Peter Barreca, del presidente del Comitato provinciale Ancos e del presidente nazionale , Francesca Andolina e Fabio Menicacci e del vice presidente nazionale INAP, Maurizio Gulina si succederanno gli interventi a cura del soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Enna, Nicola Francesco Neri, del direttore dell’ufficio Beni Culturali della Diocesi di Piazza Armerina, Giuseppe Paci e del sindaco di Enna, Maurizio Dipietro. Alle 12:00 poi , sarà la volta del segretario categoria Artistico di Confartigianato Imprese Enna, Piepaolo Tirrito, dello storico dell’Arte della Soprintendenza, Paolo Russo per arrivare alla presentazione dei lavori di restauro a cura di Maria Angela Sutera e Pierpaolo Tirrito. Il restauro è stato effettuato con il patrocinio del Comune di Enna , della Soprintendenza ai Beni Culturali di Enna e della Diocesi di Piazza Armerina
“ Siamo fieri di avere restituito alla città un’opera così preziosa – dice il segretario Confartigianato, Angela Maccarrone – Invitiamo i cittadini ad andare a visitare questa chiesetta ed ammirare la Pala restaurata, un altro capolavoro custodito in questa città, nel cuore della Sicilia. Siamo certi che, investire in interventi di manutenzione, protezione e restauro dei beni culturali si traduce in un aumento della ricchezza del territorio”.
La Pala, con un pregiato intarsio ed intaglio, ha le caratteristiche tipiche delle pale di altare generalmente commissionate dall’Ordine dei Cappuccini. La grande tela, incorniciata nel pannello maggiore, è attribuita al pittore fiammingo Frans Van de Kasteele, detto Francesco da Castello, anch’egli padre cappuccino.

Mostra altro

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
error: Contenuto Protetto!
Close